lunedì 18 giugno 2012

L'orto e la Torta di pane alle zucchine

Il tempo vola e ci troviamo già oltre la metà di giugno, giornate lunghissime che sembrano aver sconfitto per sempre l'oscurità, il sole alto e luminoso ci inonda con i suoi raggi,  i pomodori vanno ingrossandosi, le zucchine maturano a vista d'occhio, basilico, menta, gelsomino e lavanda profumano le nostre serel'estate è ormai alle porte!


Il tempo che riesco a passare all'aperto mi sembra una benedizione, così, guardando anche solo un piccolo frutto che matura al sole, mi viene spontaneo ringraziare....
Faccio colazione all'aperto, godo di questa solitudine del primo mattino quando anche i rumori del cantiere vicino mi paiono meno molesti.
Raccolgo il ribes nero, una sola pianta che quest'anno è generosa oltre misura.
Non piacciono a nessuno questi piccoli frutti neri dal sapore e dal profumo intenso e particolare,  così ricchi di vitamina C, flavonoidi e antocianine consumo una coppetta ogni mattina appena colti, mi sembra quasi un lusso!



Ma ecco come si presenta in questi giorni il mio piccolo orto:












Sto raccogliendo sopratutto zucchine, che cucino in mille modi.
La ricetta di oggi è questa:

Torta di pane alle zucchine (Vivere Country, luglio 2009)


Ingredienti:
300 g di zucchine (meglio piccole)
1 cipolla bianca o bionda
200 g farina
3 uova intere 
1 busta di lievito per torte salate (ottimo il lievito secco Vitavegan)
100 ml di latte fresco
olio e.v.
sale e pepe nero
burro e farina per ungere la teglia oppure carta forno

Lavare le zucchine e tagliare a julienne. Soffriggere la cipolla in poco olio e acqua calda quindi spegnere e lasciare raffreddare.
Preriscaldare il forno a 180°.
Mescolare in una terrina la farina con il lievito, unire il latte, le uova sbattute, le zucchine e la cipolla imbiondita.
Mescolare bene con un cucchiaio di legno, salare e pepare a piacere. prendere uno stampo a cerniera ungere oppure coprire con carta forno quindi versare il composto di pasta e verdure.
Infornare per 50 minuti.
La torta sarà pronta quando infilandovi uno stecchino di legno, questo uscirà perfettamente asciutto.
E' ancora più buona mangiata fredda!!!



Un saluto a tutti, buona settimana!

16 commenti:

  1. complimenti sempre per il tuo splendido orto e poi la tua torta salata spettacolare

    RispondiElimina
  2. Prendo nota anche di questa anche noi siamo sommersi dalle zucchine ed ora anche dalle melanzane.
    Bellissime le tue foto!

    RispondiElimina
  3. complimenti,hai un orto stupendo...ma cose quella torta di zucchine che hai pubblicato,mamma mia che bonta,si mangia con gli occhi ;-)
    buona giornata

    RispondiElimina
  4. Ogni volta che passo dal tuo blog, mi sembra di entrare nel tuo orto fantastico e ricco di cose buone. Se dovessi cambiare casa, mi sa che una parte del mio giardino l'allestirei ad un orto come il tuo.La torta di pane è stupenda,bravissima per tutto.Se ti va di contraccambiare, ci farebbe piacere.Ciao.

    RispondiElimina
  5. guardo sempre molto volentieri le immagini del tuo orto...anche dei tuoi piatti!

    RispondiElimina
  6. Grazie per la bella ricetta: aspetto che l'orto della nonna entri nella fase di produzione delle zucchine per provarla. Le piante di ribes e di lamponi piantate questa primavera mettono in mostra i loro primi frutti, ma non reggono il confronto con i tuoi ribes neri che ho assaggiato solo in Alto Adige.
    Buona settimana
    Claudette

    RispondiElimina
  7. Complimenti per il tuo bellissimo orto e per la ricetta gustosissima!!!! Baci

    RispondiElimina
  8. Anch'io adoro fare colazione all'aperto quando tuttoi ancora dormono e passeggiare in giardino con una tazza di te in mano alla scoperta di nuove nascite o nella pulizia dei fiori appassiti!!! e ancora anch'io ho messo a dimora il ribes nero consigliatissimo da John Seymur nella sua guida all'autosufficenza!!!
    buonissima estate cara Lolle
    simonetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco un libro che non ho letto e pare davvero interessante... prendo nota!

      Elimina
  9. hahahaaaaa!! Stavolta te la rubo io la ricetta!! E' vero lolle che sta esplodendo l'orto in questi giorni. Io ho passato 2 giorni a togliere le foglie ai pomodori che avevano fatto un cespuglio e i miei numerosi piccolini non prendevano bene il sole. Vanno benissimo i fagiolini e le zucchine che sono già un mese circa che ne mangio a iosa! Adesso stanno andando a maturazione i miei peperoni friggitelli, che io faccio ... ripieni!! Che bello. Anche io la mattina presto amo farmi un giro e godere di tutti i profumi che inebriano l'aria a quell'ora. Peccato che poi devo correre per andare al lavoro!! Ma sabato e domenica... non me la toglie nessuno la mia colazione in my little garden!!! Bacione!

    RispondiElimina
  10. quelle zucchine in fiore....sono uno spettacolo! che bello godere delle ore mattutine in giardino....immagino che sensazione di relax!
    questa torta di pane alle zucchine è favolosa!
    baci

    RispondiElimina
  11. Il tuo orticello è davvero fantastico e dà sempre buoni frutti...Oggi è davvero una fortuna poter avere in casa tanta natura.
    Buona serata Lolle, ciao ciao....

    Deborah

    RispondiElimina
  12. pollice verde avercelo... nulla viene per caso cosi da te imparo tante cose, fantastico il pane immagino il profumo

    RispondiElimina
  13. Caspita, che sogno raccogliere i ribes e mangiarli di primo mattino!! :)
    Buone le zucchine, la ricetta mi ispira tantissimo!!! <3

    RispondiElimina
  14. Il tuo orticello è un vero sogno e iniziare la giornata con una coppetta di ribes appena raccolti…non ha prezzo! Non ci posso credere che non piacciano a nessuno…sacrilegio! La tua torta salata di zucchine mi sconfinfera assai. Con la verdura appena raccolta e gustata in giardino sarebbe il massimo. Un bacio, buon we

    RispondiElimina
  15. Bello il tuo orto!!Il mio...non si riesce a vedere dove si trova il cancelletto per entrare! buona domenica...ciao

    RispondiElimina